Top
FerragOstia Antica 2020! Eventi gratuiti al Borgo di Ostia Antica (10-16 agosto) - Visit Ostia Antica
no-animation
4738
post-template-default,single,single-post,postid-4738,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0,mkdf-social-login-1.0,mkdf-tours-1.3,voyage-ver-1.1,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-breadcrumbs-area-enabled,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-down-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-menu-item-first-level-bg-color,mkdf-dropdown-default,mkdf-dark-header,mkdf-fullscreen-search,mkdf-fullscreen-search-with-bg-image,mkdf-search-fade,mkdf-medium-title-text,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
Visit Ostia Antica / A spasso nella storia tra Ostia e Fiumicino  / FerragOstia Antica 2020! Eventi gratuiti al Borgo di Ostia Antica (10-16 agosto)
5 Ago

FerragOstia Antica 2020! Eventi gratuiti al Borgo di Ostia Antica (10-16 agosto)

Cari amici di Visit Ostia Antica,
per il quarto anno consecutivo il Borgo di Ostia Antica prenderà vita la settimana di Ferragosto con una serie di imperdibili eventi gratuiti grazie a FerrgOstia Antica, la manifestazione a cura dell’Ass. cult. Affabulazione, realizzata nell’ambito di Romarama (già Estate Romana). Anche quest’anno Visit Ostia Antica collaborerà alla manifestazione con quattro giornate di visite guidate performative grazie alla lettura di testi antichi (evento al Salone Riario di Ostia Antica) o scritti dal nostro staff di archeologhe e storiche (evento agli scavi di Ostia Antica). La prenotazione è obbligatoria. Ecco il link per prenotarsi, la locandina e qualche dettaglio in più sugli eventi:

https://www.facebook.com/events/2695456057396893/?event_time_id=2695456084063557
Per prenotare le visite performative a cura di Visit Ostia Antica scrivere a: ferragostia.visite@gmail.com

10 e 11 agosto:
Traiano è morto, viva Traiano! Giulio II nelle vesti dell’”optimus princeps”: gli affreschi del Salone Riario di Ostia Antica 

La storia degli affreschi del Salone Riario di Ostia Antica è di quelle che tolgono il fiato. Perlomeno agli appassionati di storia e di arte. Per lunghi secoli si era creduto che il ciclo di affreschi ostiensi, che il Vasari attribuiva a Baldassarre Peruzzi e a Cesare de Sesto, e che erroneamente collocava nel mastio del Castello di Giulio II, fossero andati perduti. Ma padre Geremia Sangiorgi, parroco di Ostia Antica dal 1977, non si dava pace, tanto che alla fine riuscì a trovarli nell’episcopio di Ostia Antica, più precisamente nel Salone Riario, nascosti sotto uno spesso strato di vernice bianca. Il ciclo di affreschi è ispirato alla Colonna Traiana, alle imprese dell’ “optimus princeps” contro i Daci, a una delle vette dell’arte di ogni tempo. Ma con una variante. Al posto di Traiano, grande imperatore ma anche fautore del porto marittimo di Roma e del suo straordinario bacino esagonale, sta Giulio II, il “papa terribile”, il guerriero mecenate. Un attore farà rivivere le scene riprodotte dal Peruzzi attraverso le parole di antichi autori, soprattutto Cassio Dione e Plinio il Giovane (ma non solo). 

12 e 13 agosto: 
Le “vite parallele” di due donne opposte: una “domina” e la sua schiava nella Roma imperiale

L’idea di mettere a confronto le “vite parallele” di due personaggi, al fine di evidenziarne le comuni qualità e i comuni difetti, nasce com’è noto con Plutarco. Nell’opera più riuscita del celebre erudito, moralista e filosofo, si esaminavano le biografie di uomini celebri. Lo scopo di questa visita guidata performativa, all’interno dell’eccezionale cornice del Parco archeologico di Ostia Antica, è praticamente l’opposto. Si vuole cioè raccontare la storia di due donne comuni, le loro aspettative, speranze, delusioni, dolori. La storia, infatti, è il prodotto delle esperienze di innumerevoli uomini e donne “qualunque” e delle gesta e pensieri di pochi grandi filosofi, politici, condottieri. Se si vuole comprendere la vita quotidiana nella Roma antica è proprio da questa anonima moltitudine che bisogna partire. L’epoca è quella dell’imperatore Traiano, il periodo di massima espansione dell’Impero romano e quindi di grande prosperità di Ostia, il suo porto alla foce del fiume Tevere, crocevia di culture, etnie, lingue e religioni. Grazie alla voce di un’attrice, rivivremo i momenti cruciali della vita, dalla nascita alla morte, di due donne “estreme”, ai poli opposti della rigida gerarchia sociale romana: una matrona e la sua schiava. 


Visit Ostia Antica

Redazione dell'APS VISIT OSTIA ANTICA The VISIT OSTIA ANTICA editorial staff